TRAPIANTO DI CUTE BIOINGEGNERIZZATA ALL’OSPEDALE SANTOBONO IL PRIMO TRAPIANTO IN ITALIA DI CUTE AUTOLOGA BIOINGEGNERIZZATA, PRIMO AL MONDO IN UN NEONATO

È stato effettuato presso la Unità Operativa di Chirurgia Plastica e Spoke Regionale Ustioni Pediatrico dell’Ospedale Santobono diretta dal Dott. Marcello Zamparelli il primo trapianto in Italia di cute autologa bioingegnerizzata, primo al Mondo in un Neonato. A distanza di oltre quattro settimane la cute mostra un ottimo attecchimento, buona elasticità e tessitura con eccellente risultato anche cosmetico. Il Neonato era stato inviato in prognosi riservata all’Ospedale Santobono per gravi ustioni profonde a tutto spessore interessanti una vasta superficie corporea.

Durante la procedura chirurgica, sono stati applicati sette foglietti di cute bioingegnerizzata e coltivata da una piccola biopsia effettuata sulla cute dello stesso Paziente. La eccezionalità della procedura è nell’età del Piccolo Paziente, pochi giorni di Vita, e nella tipologia del tessuto trapiantato; si tratta infatti di vera e propria cute a tutto spessore, e non soltanto di semplici cellule epidermiche, come già effettuato in precedenza. L’intervento è stato possibile grazie alla collaborazione tra la Unità Operativa di Chirurgia Plastica e Ustioni del Santobono e l’Universitäts Kinderspital di Zurigo, mentre il presidio biotecnologico altamente innovativo è stato fornito gratuitamente da CUTISS, con sede a Zurigo ed in partnership con l’Università di Zurigo.

L’intervento, di per sé unico nel suo genere, ha inoltre aperto la strada ad uno studio pilota per l’utilizzo della cute bioingegnerizzata anche in Italia, dopo aver ottenuto a tempo record parere favorevole di AIFA e del Comitato Etico. In tale studio sperimentale di fase IIb il Santobono (del. D.G. 247 del 14/04/2021, P.I. Dott. Marcello Zamparelli) sarà l’unica Struttura Pediatrica Italiana ad arruolare Bambini gravemente ustionati per verificare la efficacia del trapianto di cute autologa coltivata. Una ulteriore espansione dello studio è in via di definizione per ampliare l’utilizzo di tale tessuto bioingegnerizzato anche ad altre condizioni in cui la perdita massiva di cute non sia legata alle ustioni, ma anche ad altre cause.

Condividi questo articolo

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Ricerca nel sito

Ultime News

Archivi

Post ed articoli correlati

DONATA AL GRUPPO RUN DEL SANTOBONO  APPARECCHIATURA ECOGRAFICA PORTATILE

DONATA AL GRUPPO RUN DEL SANTOBONO  APPARECCHIATURA ECOGRAFICA PORTATILE

A seguito della raccolta fondi promossa dal Teatro San Carlo  e  da Sostenitori Ospedale Santobono Onlus, seguita e completata dal…
SOLIDARIETÀ, 100MILA EURO RACCOLTI PER LA FONDAZIONE SANTOBONO-PAUSILIPON DURANTE IL CONCERTO “GIGI UNO COME TE - 30 ANNI INSIEME”. CONENNA: "L'UNIONE FA LA FORZA".

SOLIDARIETÀ, 100MILA EURO RACCOLTI PER LA FONDAZIONE SANTOBONO-PAUSILIPON DURANTE IL CONCERTO “GIGI UNO COME TE - 30 ANNI INSIEME”. CONENNA: "L'UNIONE FA LA FORZA".

Centomila euro è la cifra raccolta da Gigi D’Alessio, attraverso il numero solidale 45592, attivato durante l’evento “Gigi Uno Come…
UN’ALTRA IMPORTANTE PUBBLICAZIONE PER IL SANTOBONO CONQUISTA LA PRIMA PAGINA DI COPERTINA, DEL NUMERO DI LUGLIO, DELL'AUTOREVOLE RIVISTA " JOURNAL OF NEUROSURGERY-PEDIATRICS".

UN’ALTRA IMPORTANTE PUBBLICAZIONE PER IL SANTOBONO CONQUISTA LA PRIMA PAGINA DI COPERTINA, DEL NUMERO DI LUGLIO, DELL'AUTOREVOLE RIVISTA " JOURNAL OF NEUROSURGERY-PEDIATRICS".

La scelta è ricaduta su questo articolo che ricostruisce meticolosamente l’esperienza del Santobono-Pausilipon sulla chirurgia dei tumori della pineale proponendo…